Meno ansia e maggiore benessere aumentano la produttività

Dalla mattina alla sera il nostro benessere è messo duramente alla prova da numerosi potenziali fattori di stress che sembrano incontrollabili ma non è così per tutti.

Se facciamo caso la maggioranza delle persone di successo sembrano più serene delle altre a prescindere dalle difficoltà che devono superare.
Sono forse dotati di super poteri ? vista la frenesia e l’ansia di molte persone forse si, sono dotate del super potere del controllo emotivo.
In realtà il controllo emotivo non è un dono della natura ma bensì una giusta presa di posizione rispetto ai fattori esterni, molte persone prese dalla frenesia permettono a cause esterne anche di minima importanza di divenire fonte di ansia e di malessere per la propria persona.

Questa approccio negativo alla routine quotidiana non solo è fonte di un costante malessere ma sul lungo periodo avrà un effetto negativo sulle nostre potenzialità arrivando a depauperare anche le nostri migliori qualità.
Le corse assurde che alcune persone si impongono di fare sono una delle cause maggiori di errori sia in ambito lavorativo che nei rapporti sociali per non parlare delle disattenzioni e delle dimenticanze che in alcuni casi possono rivelarsi veramente dannose sotto molti punti di vista compreso quello economico.

Per evitare che ciò accada in un mondo frenetico come il nostro non è sempre facile ma un buon punto di partenza è quello di cominciare a dare maggiore valore a tutte quelle attività che inducono al benessere psicofisico.
Una delle cose minime e più semplici, anche per le persone più pigre, è quella di regalarsi qualche ora alla settimana da dedicare completamente a fare qualcosa di appagante come una seduta dalla estetista di fiducia o un trattamento di estetica che soprattutto per le donne sono particolarmente gratificanti.

Oggi i centri estetici sono spesso organizzati anche per essere centri di benessere con luoghi particolarmente accoglienti spesso in stile orientale profumati ed arredati con profumi e colori particolarmente adatti a riconciliare i propri sensi in una dimensione più adeguata.
Chi è pronto a mettere maggiore impegno nella lotta all’ansia e alla frenesia potrebbe anche prendere in considerazione di ricavare parte del proprio tempo per investirlo in una delle varie discipline orientali dedicate a ridare il giusto equilibrio tra mente e corpo.
Yoga, meditazione e training autogeno sono solo alcune di queste pratiche anche se forse tra le più diffuse, una volta iniziato un percorso di questo tipo ci renderemo conto che le strade percorribili verso il benessere sono molte e in grande varietà.
Queste tecniche di rilassamento sono ormai ben note anche in occidente, molte persone hanno riconquistato un maggiore benessere grazie ad esse riuscendo così non solo a sopportare meglio ma anche ad imparare a gestire in modo più equilibrato le pressioni quotidiane.
Certo non tutti potranno essere predisposti a diventare dei maestri di yoga e molti preferiranno una trattamento estetico come una pulizia del viso dalla estetista di fiducia ma in realtà il segreto principale è quello di scegliersi quello che più ci piace e trovare il modo di farlo almeno per alcune ore durante la settimana.

In questo modo potremo rompere la catena del “devo fare” che se tirata troppo a lungo ci provocherà un’ansia costante che non sapremo come fermare nemmeno nei momenti di tempo libero da quanto saremo abituati a vivere uno stato di frenesia continuo.
Allora parola d’ordine cerca di trovare qualcosa che veramente piace e porlo in cima alla scala dei valori della nostra vita e se anche non riusciremo da un giorno all’altro a imporlo nella nostra routine quotidiana cominciamo a combattere perché ciò avvenga il primo possibile.
Fare qualcosa che veramente ci piace per alcune ore e per almeno due o tre volte alla settimana ci permetterà di spezzare la routine permettendo così al nostro cervello di comprendere bene che molte delle cose quotidiane che facciamo non sono poi così di vitale importanza come crediamo che siano.

Una volta raggiunto un giusto equilibrio ed una scala di valori corretta per quello che riguarda le cose veramente importanti nella vita, ci renderemo conto che anche la nostra produttività migliorerà naturalmente in tutte le cose che facciamo anche in quelle che meno ci piacciono, che purtroppo sarà difficile evitare completamente ma potremo almeno imparare a farcele dispiacere un po’ meno, consapevoli che sono solo una parte limitata di una vita più piacevole.
Affrontare la vita con una maggiore serenità e maggiore piacere potrebbe sembrare a qualcuno un modo leggero e non serio di affrontare le cose, purtroppo per queste persone questo punto di vista rivela poca intelligenza e ancor meno perspicacia.
Ormai se anche le aziende più importanti al mondo hanno capito i benefici di avere personale meno stressato e più gratificato il continuare a pensare che solo soffrendo si ottengono risultati è un punto di vista perdente che appartiene ad un mondo scomparso e che forse si riferiva ad un modello che si basava esclusivamente sulla produzione manuale e a cottimo priva di qualità.

Oggi la maggioranza dei lavori si basano sull’utilizzo della mente in quanto buona parte delle mansioni che richiedevano il solo impegno fisico sono oggi eseguiti dalle macchine, le aziende più importanti che hanno avuto successo non possono permettersi di avere personale dalla psiche alterata che oltre a non essere in grado di eseguire bene il proprio lavoro commettendo errori rischia anche di creare un clima negativo e conseguentemente improduttivo.
Per questi motivi le aziende più importanti prevedono luoghi di svago e piacevoli anche all’interno della struttura lavorativa stessa, parallelamente a questo anche i turni vengono pensati per essere sostenibili e per permettere a chi deve essere concentrato mentalmente il giusto riposo e svago.

Registrati per inserire notizie e comunicati, il servizio è gratuito!