Liposuzione: tutto quello che c’è da sapere

liposuzione

Liposuzione
Oggi si sente parlare sempre più spesso di liposuzione, ma a volte se ne parla a sproposito, perché non sempre è ben chiara la modalità di esecuzione, né l’entità dell’intervento. Ecco qui di seguito qualche informazione utile per saperne di più.

Innanzi tutto è bene chiarire che la liposuzione è un vero proprio intervento di chirurgia estetica e pertanto richiede un percorso ben preciso: dalla visita conoscitiva e introduttiva tra medico e paziente al controllo post-operatorio.

La liposuzione è un intervento mirato ad eliminare l’adipe in eccesso, ovvero tutti quegli accumuli adiposi localizzati, che non riescono ad essere eliminati né con la dieta, né con l’attività fisica mirata, né con massaggi specifici. La liposuzione è solitamente suggerita per eliminare i cuscinetti adiposi su addome, fianchi, glutei, cosce, ginocchia, caviglie, mento e collo.

Oggi la liposuzione è una delle operazioni di chirurgia estetica più praticate e – quando opportunamente pianificata ed effettuata presso strutture adeguate e autorizzate – uno degli interventi più sicuri nel settore estetico. La liposuzione infatti permette di rimodellare definitivamente il profilo della paziente, creando armonia e proporzione tra le differenti parti del corpo soggette ad accumuli di adipe, dettati solitamente da una predisposizione o da una vita troppo sedentaria e in ogni caso impossibili da modellare con il normale esercizio fisico.

Esistono vari tipi di interventi di liposuzione, a seconda del grado di penetrazione all’interno dei tessuti e naturalmente in base alle esigenze della paziente. L’intervento di liposuzione più diffuso è quello della liposcultura, che nell’aspirare ( e rimuovere) in modo controllato le cellule adipose in eccesso e rimodellare completamente il profilo corporeo. È bene sapere che queste tecniche non lasciano segni visibili e vengono eseguite in anestesia generale, locale o loco-regionale. L’operazione vera e propria dura da un minimo di 30 minuti ad un massimo di due ore.

Dopo l’intervento, lo staff medico provvederà a controllare l’uniformità dell’intervento, mentre – nel caso si voglia utilizzare l’adipe in eccesso per intervenire su altri punti del corpo (ad esempio un trattamento di lipofilling per scolpire e migliorare guance, glutei e seno) si procede con un secondo intervento. Solitamente il ritorno alle normali attività è possibile dopo 1-4 giorni a seconda della complessità, mentre per la ripresa delle attività sportive si consiglia di aspettare un mese. Dopo una liposuzione o liposcultura possono essere utili anche alcune sedute di massaggio linfodrenante per alleviare e ridurre in tempi più brevi l’edema postoperatorio.

Share This