Le pochette da uomo per un tocco di gran classe

Quando si parla di abbigliamento elegante per uomo non possono che venire in mente i classici accostamenti che vedono completo due pezzi, camicia e cravatta come protagonisti. Qualche volta, quando l’occasione lo richiede, ad essi viene abbinato un gilet oppure una boutonnière, ovvero un piccolo mazzetto di fiori da inserire nel risvolto della giacca. Ma non manca ancora qualcosa?

Effettivamente, sì: un fazzoletto da taschino che completi la mise, un tocco finale che non passa inosservato e che tuttavia viene molto spesso ignorato. Eppure si tratta di una componente importante dell’abbigliamento di un gentleman, o di chi desidera apparire come tale, perciò vale sempre la pena di prendere in considerazione una pochette da uomo quando è necessario vestirsi nel modo più elegante possibile.

Abbinamento cravatta e pochettePer scegliere l’accessorio più adatto al proprio abbigliamento è fondamentale tenere a mente una regola di base: la pochette non deve mai, e sottolineiamo mai, essere identica alla cravatta. Al contrario, poiché il fazzoletto da taschino rappresenta un “di più” nonché un complemento al resto della mise, questo accessorio deve aggiungere qualcosa a ciò che viene già indossato, quindi deve avere una sua personalità – in linea con il resto degli abiti, certo, ma con un che di originale.

Ad esempio, se si indossa una cravatta rossa a tinta unita si potrà scegliere una pochette anch’essa rossa, ma di una sfumatura leggermente diversa, oppure un accessorio fantasia con svariati colori tra cui un rosso che richiama proprio quello della cravatta.

Viceversa, se la cravatta è a righe (“regimental”) o con fantasie come pois o paisley, solo per citare le più comuni, allora il fazzoletto da taschino potrà essere semplice e a tinta unita, però di un colore che ricordi almeno una delle tonalità presenti nella cravatta. Quanto a tessuti, infine, è bene scegliere la seta poiché si tratta di un materiale molto elegante e adatto ad ogni abbinamento.

 

Share This