Aprire un conto corrente all’estero

Alcuni paesi facilitano l’apertura di conti bancari per i non residenti, tuttavia, sarà sempre in grado di identificare se stesso e per giustificare l’origine dei fondi, se necessario, che per combattere contro il denaro “sporco”. Così, in un periodo di globalizzazione e il “tutto Internet” aprire un conto bancario estero non è mai stato facile, ma è anche il caso di coloro che desiderano gestire il loro conto in banca via Internet, senza doversi spostare. Le condizioni per aprire un conto all’estero variano a seconda del Paese. Se si vuole aprire un conto corrente in Austria ad esempio si deve esser residenti.

Quando possono le banche rifiutarsi di aprire un conto di pagamento di base?

Una richiesta di apertura di un account può essere rifiutata a chiunque non rispetti le norme dell’UE in materia di riciclaggio di denaro e finanziamento del terrorismo.

In alcuni paesi dell’UE, una banca può rifiutarsi di aprire un conto bancario di base a una persona che ha già un conto dello stesso tipo con un’altra banca nello stesso paese.

Se si vuole aprire un conto di pagamento di base fuori dal proprio paese di residenza, essere consapevoli del fatto che le banche in alcuni paesi dell’UE possono chiedere di dimostrare di avere un vero e proprio interesse a farlo – per esempio, perché si vivere e lavorare in due paesi diversi.

Caratteristiche di un account di base

Un “conto di pagamento di base” viene utilizzato per eseguire transazioni quotidiane, come ad esempio:

effettuare pagamenti;
prelevare contanti;
ricevere ed effettuare pagamenti (es. pagamenti anticipati e acquisti di carte).

Deve essere accompagnato da una carta di pagamento che può essere utilizzata per prelevare contanti e effettuare acquisti online e nei negozi.

Se possibile, la banca dovrebbe anche offrire l’accesso ai servizi bancari online. D’altro canto, non è necessario fornire una linea di credito o una linea di credito.

In alcuni paesi dell’UE, le banche possono addebitare tariffe annuali ai titolari di questo tipo di conto. Queste tasse devono rimanere ragionevoli.

Conti in Austria

Le banche austriache permettono di aprire libretti di risparmio o fondi d’investimento anche a coloro che non sono residenti nel paese, a patto di rispettare le norme sul trasferimento del denaro e del monitoraggio fiscale. Chi sceglie di aprire un conto corrente in Austria, lo fa per ragioni di sicurezza sopratutto: il sistema bancario in questo paese infatti copre tutti i conti con garanzie fino a 100.000 Euro.

Però riguardo ai conti correnti, la maggior parte degli istituti bancari non consente di aprire un conto corrente in Austria ai non residenti (solo a chi risiede in Austria stabilmente o per motivi di lavoro o di studio).

Il conto corrente qui prende il nome di “Girokonto” e funziona nello stesso modo dei conti correnti italiani.

Registrati per inserire notizie e comunicati, il servizio è gratuito!