Dormire male e conseguenze del sonno disturbato

Il sonno è di vitale importanza, permette al corpo di rigenerarsi dopo aver affrontato una lunga giornata. Per questo avere dei disturbi legati a quest’ultimo può arrecare dei danni all’organismo. Quali sono le cause? Come porvi rimedio?

Le cause del sonno disturbato

Capire a cosa siano dovuti i disturbi legati al sonno non è facile, soprattutto perché possono essere provocati da molteplici fattori.
Lo stress costituisce la causa più influente di insonnia, perciò avere una giornata frenetica produce nell’organismo una sorta di reazione a catena, responsabile di una cattiva gestione del sonno.
Un corpo stressato non avverte la stanchezza come dovrebbe, trasformando il sonno in una sorta di calvario invece che considerarlo un relax.
Di fatti, a lungo andare un simile andazzo sfocia nei famosissimi attacchi d’ansia che vanno a braccetto con il sonno disturbato.
È come se i problemi iniziassero una volta posato il capo sul cuscino, è sufficiente sentire il battito del proprio cuore per generare ansia, o piccolo fastidio lungo la schiena.
Vi sono spesso casi di tachicardia, la quale alimenta a dismisura il disturbo (soprattutto se durante la giornata si ingerisce molta caffeina).
Se il sonno sopraggiunge non bisogna assolutamente trascurare l’apnea notturna, brevi intervalli di apnea che inviano al corpo i segnali di pericolo, spingendo il diretto interessato a svegliarsi.

Quali sono le conseguenze?

Diversi studi attestano che un adulto, per riposare bene e ricaricarsi ha bisogno di almeno sette/otto ore per notte.
Qualora non si dovesse rispettare questa regola, il corpo potrebbe risentire (anche a lungo andare) di alcuni scompensi.
Uno di questi è costituito dai cali di attenzione, facile da intuire se si pensa che il riposo sta tutto nella testa.
Se si pratica attività fisica è difficile che il muscolo recuperi se non ci si riposa la notte; questo potrebbe dunque causare la stanchezza a livello muscolare.
Anche gli occhi risentono della stanchezza producendo talvolta dei forti mal di testa.
Per non parlare poi della pelle. Un viso vittima del sonno disturbato lo si riconosce da mille miglia, non solo a causa delle occhiaie ma soprattutto per la tenuta della pelle, per niente liscia e tonica ma più raggrinzita e secca.

Come risolvere il problema?

Dunque, quali sono i rimedi per poter salutare definitivamente tale disturbo?
Innanzitutto consentire al corpo di arrivare stanco a fine giornata, non alimentandolo con prodotti chimici che fanno male alla salute e che contengono caffeina. Di conseguenza evitare il caffè, il quale ne contiene una percentuale elevatissima.
Trovare un ritmo regolare aiuta ad armonizzare l’organismo, rendendolo più efficiente e tonico. Mangiare poco la sera aiuta lo stomaco a smaltire il cibo, evitando i famosissimi reflussi notturni.
Anche il fumo delle sigarette crea dei problemi legati al sonno, per cui stare lontani dalla nicotina e delle altrettante sostanze cancerogene non farà altro che bene.
Bere molto può sembrare una sciocchezza, ma avendo il corpo idratato si risolvono molti problemi, non solo quelli legati al sonno disturbato!
Per quanto riguarda lo stress, prendere la vita più alla leggera sarà il rimedio per scrollarsi di dosso tutti i pensieri negativi, facendo un bel respiro profondo!

Registrati per inserire notizie e comunicati, il servizio è gratuito!